Blog 

Uno spazio a disposizione dei lettori per recensioni e altri contributi

TETRA | novità in scaffale

Dal 4 maggio in libreria le prime quattro uscite della nuova casa editrice Tetra, nata da un'idea di Danilo Bultrini e Luca Verduchi, già editori di Alter Ego, con la direzione editoriale di Roberto Venturini. Nel nome una precisa strategia: gestire tutto il processo editoriale nel segno del numero 4 (Tetra, appunto): esce il 4 di ogni mese in libreria con 4 racconti e 4 scrittori, con prezzo di copertina 4 euro.La materia non è il romanzo, né il romanzo breve, ma il racconto. E i racconti sono scelti fra i protagonisti più importanti della scena contemporanea al fine di dare a questi scrittori maggiore visibilità a un pubblico più vasto. Il primo della serie è un racconto di Andrea...

Leggi la recensione

Recensione | A LISBONA NON E’ MAI LUNEDI

A Lisbona non è mai LunediEd. Tuga (aa.vv.)  A cura di Daniele Coltrinari, già ospite in passato del Blue Room, la raccolta di racconti “A Lisbona non è mai Lunedì”, offre nove sguardi diversi sulla capitale portoghese. Il volume edito da Tuga è stato presentato ieri al Blue Room, dai due dei narratori della raccolta, ossia Paola Minussi, musicista per lavoro e scrittrice per diletto e per vera passione e Michela Graziosi, esperta in letteratura portoghese e brasiliana. La capitale lusitana non cessa in questo periodo di destare meraviglia. Non ricordo chi, durante la presentazione, ha paragonato Roma a Lisbona: forse per il sole; forse per l’architettura accogliente e appunto luminosa;...

Leggi la recensione

Recensione | LA SCELTA

LA SCELTA di Walter Veltroni Da piccolo vidi un palazzo bombardato a san Lorenzo. Conosco la mia città da quando sono nato e per me Roma è equilibrio. Difficile immaginare che settant’anni fa era in preda alla fame, alla guerra, al fascismo, al nazismo, a tutti gli orrori più bestiali che l’uomo del Novecento avesse conosciuto. Non è trascorso molto tempo da allora.  All’epoca c’era molta confusione e divisione. O si stava da una parte o si stava da un’altra. E’ di divisione che parla il romanzo di Walter Veltroni. Una divisione tremenda, lacerante, fra padre e figlio, l’uno obbediente e servile nei confronti del regime fascista, il secondo invece ribelle, desideroso di libertà per la...

Leggi la recensione

Recensione | 21 LEZIONI PER IL XXI SECOLO

21 LEZIONI PER IL XXI SECOLO di Yuval Noah Harari Occorre dire, per introdurre il saggio di Yuval Noah Harari, che il celebre storico israeliano ha molto chiara l’idea della società come “sistema”, termine utilizzato oggi anche dalla psicologia e dalla sociologia. In realtà lui non lo usa, ma è sott’inteso. Dalla famiglia, alla scuola, al lavoro, alla nazione, al mondo, parliamo di sistemi e sottosistemi di cui l’individuo e la famiglia vanno a costituire le cellule fondamentali, apparentemente distaccate da eventi politici lontani, ma influenzandosi a vicenda. A tal proposito mi viene in mente un bellissimo film molto vecchio del noto disegnatore italiano Bruno Bozzetto. In “Allegro,...

Leggi la recensione

Recensione | Valter Veltroni e i gialli di Villa Borghese

A volte i posti più conosciuti, più familiari e più amati… mamma mia: grondano sangue! E’ il caso della penna (e del cuore) di Walter Veltroni che decide di ambientare i suoi tre gialli  Assassinio a villa Borghese (2019), Buonvino e il caso del bambino scomparso (2020), e C’è un cadavere al Bioparco (2021), in uno dei parchi romani più importanti: Villa Borghese. Eppure sembrerebbe che quei magnifici giardini, con il laghetto e il posto dove affittare le biciclette, non possano essere teatro di terribili delitti. Sappiamo che Veltroni è stato due volte sindaco di Roma, che ama la sua città e che oltre alla passione politica coltiva quella del cinema e della letteratura; scopriamo anche...

Leggi la recensione

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *