IL SAGGIATORE

Casa Editrice fondata nel 1958

«Una costellazione di titoli e autori che siano determinanti per il nostro tempo. Libri che resistano al tempo e lo modellino»

Con queste parole Luca Formenton descrive la casa editrice Il Saggiatore, seconda novità arrivata in settimana sullo scaffale del Blue Room.  “Un’offerta in cui autori centrali della filosofia, dell’antropologia e dell’arte del Novecento – da Lévi-Strauss e Károly Kerényi a Ernesto de Martino, da Edmund Husserl a Jean-Paul Sartre, da Arnold Schönberg a Gustav Mahler – dialogano fittamente con poeti e prosatori rivoluzionari come Allen Ginsberg e Jean Genet; con testimoni della storia dell’ultimo secolo come Norman Manea e Corrado Stajano; con narratori capaci di far implodere generi e stili come James Agee, David Peace, Joyce Carol Oates, Joan Didion, Thomas Ligotti; con pensatori cruciali per l’oggi come Nassim Taleb e Kenneth Rogoff; con scienziati lucidamente visionari come Roberto Cingolani, Lisa Randall e Neil Turok; e da ultimo con classici della letteratura mondiale della statura di Oscar Wilde e Marcel Proust”.

Spicca fra questi il Premio Nobel alla Letteratura del 2020, Louise Gluck, presente con le raccolte di poesie Averno e L’iris selvatico.

WhatsApp chat