La Principessa Scimmia, libro pubblicato in primavera, è un semi-esordio, nel senso che l’autore ha già pubblicato due libri ma è il suo primo di narrativa e, in particolare, il primo per bambini. Si tratta di una fiaba apparentemente “semplice” ma costruita e strutturata con attenzione ai dettagli ed alla sequenza temporale.
La storia inizia con la protagonista, una scimmia, che da subito scopriamo fare sogni strani in cui si comporta in modo non consueto per un animale, e in questi sogni “vive” esperienze da umana, nello specifico una vita da principessa; cosa che, a lungo andare, la convince dell’idea di poter davvero diventare una principessa.
Da quel momento in poi, la storia si snoda in un viaggio che la scimmia intraprende verso il suo obiettivo, e attraverso l’incontro con altre specie animali impara a conoscere l’ambiente che la circonda e la fauna che lo popola. Con ognuno dei nuovi amici percorre un pezzetto di viaggio e, nella sua semplicità, riesce ad instaurare amicizie con ciascuna specie, apprezzandone le peculiarità e soprattutto la solidarietà e l’aiuto a raggiungere il suo obiettivo.
Il viaggio, cioè la storia, è suddivisa in tre fasi diverse che si susseguono e che sono una l’evoluzione della precedente, sempre piene di esperienze, incontri e scoperte che la scimmia incamera e assimila dando al lettore l’impressione che il personaggio stia “crescendo” (o per meglio dire maturando, attraverso l’apprendimento). Il racconto è spacchettato in capitoli brevi e di rapida lettura, anche se il linguaggio è molto ricco e non mancano ragionamenti più lunghi e complessi.
Il finale non è scontato, e non svelo un segreto (spoiler?) dicendo che la scimmia diventa davvero una principessa, ma a dispetto dell’impressione iniziale, la morale della favola non è banalmente che “volere è potere” visto che l’obiettivo inizialmente incredibile viene al fine raggiunto. C’è un risvolto più profondo sul senso di crescere, maturare e capire effettivamente cosa fare della propria vita. Per questo la fiaba si adatta ad un pubblico trasversale giovane e meno giovane.
Una lettura piacevole e consigliabile da fare insieme ai propri figli, così come l’idea è nata (come dice l’autore, il libro l’ha scritto per assecondare la richiesta della figlia).

La recensione è di Maria Grazia, che ha letto questo libro e l’ha raccontato per il Blue Room.

 

La principessa scimmia
Marco Pierfranceschi, 2020
ISBN 9798636182139

 

Se anche tu vuoi condividere le tue letture, scrivi a info@blueroomcafe.it

ORDINA IL TUO LIBRO CON UN CLIC

12 + 7 =

WhatsApp chat